Passa ai contenuti principali

Badges libro le parole sono finestre oppure muri

Openbadges le parole sono finestre oppure muri


Badges comunicazione non violenta, per chiunque voglia condividere, la passione per il libro: le parole sono finestre oppure muri.

Il libro le parole sono finestre oppure muri, scritto da Marshall Rosenberg, narra un nuovo linguaggio di comunicazione fra le persone.  Il testo può considerarsi un libro,utile alla diffusione di una comunicazione empatica.
Le parole sono fineste oppure muri, vede il suo traguardo finale, nella diffusione di una maggiore consapevolezza fra le persone. Invogliando i lettori, nel ricercare nella propria comunicazione, la non violenza e l'empatia, per  creare legami senza pretese ed obblighi.

Una comunicazione basata sulla trasparenza dei propri bisogni. Bisogni primari uguali per tutte le persone. Se comunichiamo, rispettando la natura e i nostri bisogni reali, non ci saranno problemi. Ma prima di tutto, dovremmo conoscerci meglio, per capire, quali sono i nostri bisogni reali.


Perché la comunicazione empatica può cambiare il mondo?

L'empatia é una capacità umana, che permette di comprendere i sentimenti degli altri. Mettendosi nei panni delle persone, i pregiudizi e i giudizi vengono meno.
Lo psicologo Marshall, anima il linguaggio, donandogli un'anima, trasformandolo in linguaggio giraffa.
Una comunicazione giraffa, che cerca di contenere i danni di una comunicazione sciacallo. Lo psicologo statunitense, Marshall Rosenberg, mostra in video interattivi, tramite l'uso di marionette sciacallo e giraffa , le differenze fra linguaggio empatico e quello comune.

Quale sono le difficolta nell'utilizzo del linguaggio giraffa?


Le difficoltà sono riscontrabili , quando dobbiamo tradurre tramite le orecchie giraffa, la comunicazione comune. Quando comunichiamo, risulta facile, fallo con chi usa un linguaggio privo di giudizi e pregiudizi.

Ma cosa succede, quando la persona con cui ti relazioni, condanna o accusa i comportamenti altrui?


Qui, iniziano le vere difficoltà nell'uso del linguaggio.

Come affrontare queste difficoltà?

Prima di tutto, respira profondamente, inspira ed espira.  Chiudi gli occhi e pensa che non sei tu il problema. Chi ti sta accusando, lo fa perché non ha soddisfatto un suo bisogno.


Cosa fare per non essere travolti dal linguaggio sciacallo?

Sii consapevole, che il linguaggio che usate é diverso, usa un traduttore, se non vuoi essere travolto, nella spirale del linguaggio sciacallo.
Cerca di  tradurre il messaggio accusatorio,  in bisogni insoddisfatti del tuo interlocutore.
Questo passaggio risulta complicato , perché chi viene attaccato, anche verbalmemte tende a proteggersi.

Nel libro viene spiegato dettagliatamente questo passaggio, se vi interessa posso scrivere un post, che tratta come tradurre il linguaggio sciacallo in giraffa.

 Mettendo le orecchie giraffa 


Ovvio, che spesso risulta difficilissimo, mettersi nei panni di chi non riconosce i propri sbagli, ma forse neanche comprendono l'errore, che stanno facendo.

Le parole sono finestre oppure muri non è un testo per una semplice lettura, ma necessita sempre di una rilettura per adattare i contenuti alla realtà.

Ricevi il badges, condividilo con i tuoi amici sui social. Le parole sono opportunità, possono cambiare il mondo. Scrivi nei commenti per ottenere il badges.

Commenti

Post popolari in questo blog

Office 365 educational: Gratuito per docenti e studenti

Office 365, il software creato da microsoft, mette a disposizione delle scuole una versione gratuita.

L'iniziativa proposta da microsoft,prende in considerazione, le esigenze delle strutture scolastiche, che necessitano sempre di più di strumenti ludici per educare.

Gli istituti ed il personale docente possono richiedere, il software Office 365 educational gratuitamente.
Per effettuare la richiesta, basta inserire l'indirizzo mail dell'istituto dove si sta lavorando. L'indirizzo dovrà contenere l'url della scuola, non si possono usare account personali. Infatti, esistono alcuni requisiti da rispettare. La mail servirà per verificare, se l'insegnante lavora effettivamente nella scuola designata.

Il personale didattico può aderire, inserendo la mail dell'istituto nel format.
La richiesta verrà presa in carico e valutata entro qualche giorno o settimana.

Se la richiesta del docente venisse accettata. Il docente potrà usufruire, gratuitamente di office 365 edu…

Lim collegate allo smartphone: Lezioni multimediali

L'uso della lim ha cambiato l'insegnamento, rendendolo più collaborativo ed interattivo. 
Queste lavagne permettono l'approfondimento di tanti argomenti, visionando risorse disponibili sul web.
Le lim si possono collegare sia con il pc che allo smartphone. Oggi, mi piacerebbe legarlo allo smartphone.

Come si possono collegare?
Le lim possono essere collegate tramite appositi dispositivi, come google cast o altri device più economici al proprio smartphone.
Questa sarebbe la soluzione più tranquilla per accedere ai contenuti del proprio smartphone con la Lim.
In questa maniera si possono creare lezioni con le applicazioni installate sul telefonino.

Per chi vuole smanettare, esiste una via più economica ma un po più insidiosa.
Come procedere?
Scaricando l'applicazione teamviewer quicksupport sul proprio smartphone.
Si può scaricare la versione per android da google play store. Ecco il link
Una volta scaricata procediamo con l'installazione e con il collegare i disposit…

Scaricare libri gratuiti da usare nell'apprendimento

L'educazione si basa sulla condivisione e sulla promozione del benessere.  Non possiamo parlare di promozione e di condivisione, senza prendere in considerazione i libri.  I libri fanno parte della formazione e dell'apprendimento e di conseguenza condizionano l'educazione dell'alunno. 

Anche se per un discorso puramente pedagogico, il ruolo dell'educazione spetta alla famiglia.
Spero che le scuole sentano il peso della responsabilità che hanno sulle spalle. Per questo dovrebbero garantire l'apertura delle risorse ai propri studenti e docenti. La scuola dovrebbe accogliere ed aiutare lo sviluppo dei propri alunni e la continua formazione dei propri docenti. Non si può bloccare ed impedire la crescita degli alunni, solo per un impedimento tecnico.
Visto che i libri, vengono usati come strumento per diffondere il sapere, si dovrebbe garantire ai propri studenti l'accesso gratuito. Mentre aspettiamo iniziative a sostegno della diffusione di libri gratuiti per …