Passa ai contenuti principali

La custode di mia sorella: Il rapporto tra madre e figlia la psicologia nei film

La custode di mia sorella, il film che mostra il strano rapporto madre-figlie.

Rapporto unione dolore


Il film racconta dei rapporti fra madre e figlie e della funzione del dolore, che divide invece di unire.
La classica famiglia, che scopre dopo qualche anno che la sua figlia kate é malata. La mamma cerca in tutti i modi di salvarla. Si sottopone alle cure mediche ma il suo midollo spinale non risulta compatibile.
Il medico curante fa una confidenza alla mamma, dicendole che può progettare una figlia su misura, con la tecnica in vitro.
Trovano la soluzione, una seconda figlia, che possa aiutare kate a stare meglio.
La seconda figlia femmina Anna, creata per uno scopo ed aspettativa materna. La vita delle due sorelle viene vissuta in camere di ospedale. Tutto sembra filare liscio o almeno come progettato, finche Anna non  raggiunge i suoi 11 anni e si oppone.

Nel film é presente un emozione dominante, il dolore.
La mamma che per opporsi alla morte della figlia Kate, progetta un'altra figlia in vitro, Anna. Non considerando il volere di kate.
Kate si sente triste, stanca e con sensi di colpa, per il fratello più grande. Anna si sente un progetto e quando si oppone, attira tutte le ira materne contro di lei.
Il dolore e le aspettative materne  hanno diviso una famiglia, che si opponeva alla morte di un suo membro.


Il legame intenso, pieno di complicità fra kate e Anna, pone fine alle sofferenze di una intera famiglia. L'opposizione di Kate ed Anna, al volere materno, li renderà liberi. Solo un'ultima sofferenza risulterà inevitabile, la morte di Kate.

Questo film incentra la sua attenzione sul rapporto madre e figlie.
Una mamma che cerca di opporsi all'inevitabile, facendo soffrire le figlie.
Una mamma piena di sofferenza, che dona sofferenza a chi dice di amare. Kate, sofferente, malata, stanca e triste per tutte le cure, a cui si deve sottoporre ed Anna privata della sua infanzia, nata per uno scopo ben preciso, cioé quello di salvare la sorella.

Cosa succede al rapporto quando le aspettive della mamma vengono meno?
Anna materialmente si oppone, anche tramite vie legali e la mamma si accanisce contro di lei. Le due smettono di comunicare, non si parlano più ed urlano.
Kate comprende le motivazioni della sorella, anzi sa che sono le sue motivazioni.
Perché alla fine era stata kate. Aveva chiamato Anna, dicendole che non voleva più essere curata, ne sottoporsi a nuove torture, per sperare di sopravvivere qualche altro anno.

kate era consapevole che non sarebbe più guarita, avrebbe soltanto allungato il suo calvario, pieno di ospedali e cure.
Kate é gia senza un futuro, quindi vuole scegliere la morte prima che sia la morte a scegliere lei.


Il gesto di kate é un gesto di coraggio e di tanta forza di volonta, appoggiata da una sorella che era anche la sua forza. Anna, che é stato il vero sostegno di kate, accompagnandola fino alla morte. La mamma non capirà mai, il gesto di amore delle due figlie, che erano entrambe la loro  forza e la loro debolezza. In fin dei conti, dalla debolezza nasce la vera forza.

Bellissimo film, da vedere assolutamente.

Commenti

Post popolari in questo blog

Office 365 educational: Gratuito per docenti e studenti

Office 365, il software creato da microsoft, mette a disposizione delle scuole una versione gratuita.

L'iniziativa proposta da microsoft,prende in considerazione, le esigenze delle strutture scolastiche, che necessitano sempre di più di strumenti ludici per educare.

Gli istituti ed il personale docente possono richiedere, il software Office 365 educational gratuitamente.
Per effettuare la richiesta, basta inserire l'indirizzo mail dell'istituto dove si sta lavorando. L'indirizzo dovrà contenere l'url della scuola, non si possono usare account personali. Infatti, esistono alcuni requisiti da rispettare. La mail servirà per verificare, se l'insegnante lavora effettivamente nella scuola designata.

Il personale didattico può aderire, inserendo la mail dell'istituto nel format.
La richiesta verrà presa in carico e valutata entro qualche giorno o settimana.

Se la richiesta del docente venisse accettata. Il docente potrà usufruire, gratuitamente di office 365 edu…

Pedagogia come scienza: La pagina facebook di passione pedagogica

Una raccolta di risorse pedagogiche sulla pagina di passione pedagogica.
Chi ama la pedagogia, come scienza e cerca sempre nuovi spunti didattici, su come creare nuove attività pedagogiche, troverà la pagina di passione pedagogia entusiasmante.
Una pagina che raccoglie risorse, materiali visivi e multimediali, che trattano di pedagogia.
Una pedagogia intesa come scienza, che stimola il bambino sensorialmente.
L'apprendimento diventa dinamico, interattivo, colorato e sensoriale. Il gioco entra a far parte del processo formativo. I bambini apprendono giocando, senza perdere contatto con la loro natura innata. La stimolazione sensoriale permette al bambino, di crearsi un suo archivio emozionale. Che gli donerà una base sicura, utile nei momenti difficili, anche in età adulta. Le attività proposte dalla pagina, stimolano sia le soft skill e la percezione del bambino. Le bottiglie della calma, aiutano il bambino nei momenti di difficoltà. Mentre le attività per associazioni, introduco…

Learning apps: Crea la tua applicazione per i tuoi alunni

Learning apps, applicazione utile nel creare giochi interattivi e didattici per i propri studenti, la propria classe oppure per divertimento.

Facile ed intuitiva. Si possono trovare numerose applicazioni, divise per categorie. Se non trovate l'app desiderata, potete crearne una tutta vostra.

L'uso dell'applicazione learning apps, non richiede grandi capacità tecniche. L'applicazione é molto intuitiva e si usa facilmente.
Per creare un'applicazione, basta cliccare sul tasto crea app. Si aprirà una finestra, dove sono collocati diversi tamplate da usare. Si possono scegliere diverse tipologie di template, per creare giochi interattivi da usare in classe.
Questo é un esempio di gioco di memory card.

Vi consiglio la visione del video di App for prof. Nel video é possibile visionare tutte le funzionalità dell'applicativo. Potete trovare il video sul canale youtube del prof Luca Raina. Buon learning apps a tutti...