Passa ai contenuti principali

Orange is the new black: Apprendiamo l'aspetto socio culturale delle carceri

Orange is the new balck, una serie tv ambientata nelle carceri femminili. 

Le serie tv apprendiamo l'aspetto socio culturale


L'uso della serie tv nella didattica é consigliato ad un pubblico di età maggiore ai 18 anni.
Orange mostra l'importanza delle gerarchie nella struttura sociale, le più anziane e chi vive nella struttura carceraria da più tempo, merita rispetto a differenza delle novelline. L'ambientazione delle carceri rappresenta metaforicamente, i limiti mentali, che vengono proposti nella nostra società.

Come in ogni microambiente presenta dinamiche e regole, che possono essere trovate in qualsiasi altro contesto. Orange is the new black, carceri con donne sofferenti, che diventano insensibili per la sofferenza altrui.

Le faide che susseguono le puntate della serie tv, sono le stesse di quelle presenti nei ghetti e sobborghi delle grandi città. Realtà impostate sulla prepotenza e sul finto rispetto. Giovani che fanno la voce grossa perché pensano che cosi verranno rispettati. Cercano quello che non hanno avuto da piccoli dai propri genitori e familiari. Ragazzi che per riscattare il proprio rispetto, si uniscono alle bande del carcere, dove innescano lotte senza fine.

Un altro argomento di riflessione, che viene sollevato dalla serie tv, il rapporto fra bambini e genitori carcerari.  

I rapporti ambivalenti,  i bambini che rifiutano le sorti del genitore e chi invece segue il loro esempio. Rapporti che vengono sconvolti dagli stili genitoriali, che si ripercuotono sui figli.
Figli che crescono con modelli genitoriali scorretti, che per reazione rifiutano o per accondiscendenza accettano come loro destino. Entrambi i comportamenti non producono benessere, sarebbe opportuno capire che ognuno può diventare genitore di se stesso. Accantonando i modelli genitoriali scorretti ed introducendone di sani.


Il personaggio più controvverso, la protagonista:
La figura che crea più scompiglio nella serie tv é la biondina, ricca, figlia di papà, che si adatterà al suo nuovo ambiente.
La trasformazione del suo personaggio é quella più radicale.
Da brava ragazza borghese, si trasforma in affarista, che sfrutta le vulnerabilità degli altri, per raggiungere i suoi scopi.
Ma il suo personaggio non rimane sempre lo stesso, infatti verso la fine cambierà nuovamente, mostrando empatia e comprensione delle difficoltà altrui.
Il suo cambiamento aggiunge consapevolezza al suo personaggio, rendelo maturo.
Questo dimostra come il comportamento umano sia condizionabile dall'ambiente o habitat in cui si vive.

Insegnamento:
Se non abbiamo avuto modelli sani e salutare da seguire, sarebbe opportuno capire che non siamo i nostri genitori e che possiamo decidere come orientare la nostra vita.

Domande suscitate dopa la visione delle puntate:
1)Quanto sono importanti le scelte dei genitori sui figli?
2) Come possiamo modificare gli schemi scorretti genitoriali?

Commenti

Post popolari in questo blog

Office 365 educational: Gratuito per docenti e studenti

Office 365, il software creato da microsoft, mette a disposizione delle scuole una versione gratuita.

L'iniziativa proposta da microsoft,prende in considerazione, le esigenze delle strutture scolastiche, che necessitano sempre di più di strumenti ludici per educare.

Gli istituti ed il personale docente possono richiedere, il software Office 365 educational gratuitamente.
Per effettuare la richiesta, basta inserire l'indirizzo mail dell'istituto dove si sta lavorando. L'indirizzo dovrà contenere l'url della scuola, non si possono usare account personali. Infatti, esistono alcuni requisiti da rispettare. La mail servirà per verificare, se l'insegnante lavora effettivamente nella scuola designata.

Il personale didattico può aderire, inserendo la mail dell'istituto nel format.
La richiesta verrà presa in carico e valutata entro qualche giorno o settimana.

Se la richiesta del docente venisse accettata. Il docente potrà usufruire, gratuitamente di office 365 edu…

Pedagogia come scienza: La pagina facebook di passione pedagogica

Una raccolta di risorse pedagogiche sulla pagina di passione pedagogica.
Chi ama la pedagogia, come scienza e cerca sempre nuovi spunti didattici, su come creare nuove attività pedagogiche, troverà la pagina di passione pedagogia entusiasmante.
Una pagina che raccoglie risorse, materiali visivi e multimediali, che trattano di pedagogia.
Una pedagogia intesa come scienza, che stimola il bambino sensorialmente.
L'apprendimento diventa dinamico, interattivo, colorato e sensoriale. Il gioco entra a far parte del processo formativo. I bambini apprendono giocando, senza perdere contatto con la loro natura innata. La stimolazione sensoriale permette al bambino, di crearsi un suo archivio emozionale. Che gli donerà una base sicura, utile nei momenti difficili, anche in età adulta. Le attività proposte dalla pagina, stimolano sia le soft skill e la percezione del bambino. Le bottiglie della calma, aiutano il bambino nei momenti di difficoltà. Mentre le attività per associazioni, introduco…

Learning apps: Crea la tua applicazione per i tuoi alunni

Learning apps, applicazione utile nel creare giochi interattivi e didattici per i propri studenti, la propria classe oppure per divertimento.

Facile ed intuitiva. Si possono trovare numerose applicazioni, divise per categorie. Se non trovate l'app desiderata, potete crearne una tutta vostra.

L'uso dell'applicazione learning apps, non richiede grandi capacità tecniche. L'applicazione é molto intuitiva e si usa facilmente.
Per creare un'applicazione, basta cliccare sul tasto crea app. Si aprirà una finestra, dove sono collocati diversi tamplate da usare. Si possono scegliere diverse tipologie di template, per creare giochi interattivi da usare in classe.
Questo é un esempio di gioco di memory card.

Vi consiglio la visione del video di App for prof. Nel video é possibile visionare tutte le funzionalità dell'applicativo. Potete trovare il video sul canale youtube del prof Luca Raina. Buon learning apps a tutti...