Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2018

Openbadges in Minecraft: Gamification in classe

Minecraft, il gioco che piace agli alunni ed agli insegnanti.
Il gioco minecraft ha un aspetto molto ludico.
Giocandoci come utente normale, ho notato che ogni azione del gioco prevede una sequenza di passi da seguire.
Nella fase di costruzione, il giocatore dovrà trovare prima il materiale, scavare e poi costruire. Per creare oggetti ex novo, il giocatore dovrà mescolare i diversi materiali raccolti e seguire una ricetta ben stabilita per creare gli oggetti.

Minecraft, é un gioco che presenta due differenti versioni: quella ad uso comune e quella educativa. Quest'ultima studiata prettamente per le scuole e classi. L'aspetto ludico é visibile in entrambe, ma in modi differenti
Anche la versione tradizionale, può essere molto ludica, oltre alla versione educativa.
Entrambe le versioni sono molto belle, pixellose e divertenti. Nella versione tradizionale si possono eliminare i mostri dal gioco, selezionando il comando Peaceful. A prescindere della versione scelta, il gioco minec…

Anatomic: Applicazione che aiuta lo studio dell'anatomia umana

Si può studiare l'anatomia umana divertendosi? Adesso si, con Anatomic.
Anatomic, é un'applicazione che aiuta lo studio dell'anatomia umana. L'applicazione usa il potere dell'immagini, per stimolare l'apprendimento negli utenti. Ottima applicazione da usare in classe con i propri studenti. Può svolgere un'azione di sostegno alla didattica. Quando il maestro o l'insegnante di biologia spiega la lezione sul sistema nervoso. I ragazzi possono seguire la lezione del professore , e visionare le immagini del sistema nervoso, con i relativi nomi, direttamente sul smartphone.
Questa applicazione può essere integrata nella lezione, anche come punto di partenza della lezione stessa. In pratica il prof può munirsi dell'applicazione ed usarla come un atlante umano. Partire dall'immagine per esplorarla assieme ai ragazzi, scoprendo le diverse funzionalità del sistema nervoso coinvolgendo gli alunni. Gli studenti si sentiranno stimolati perché vedranno la lez…

Abc learning: Applicazione prescolare Metodo montessori

Metodo montessori e tecnologia. 
Ultimamente mi sto avvicinando al metodo montessori. Condivido molti dei principi base del metodo. Dalla disposizione in classe dei banchi, alle attività che il bambino dovrà svolgere da solo, alla figura della maestra come guida.

Il metodo montessori non esclude l'uso della tecnologia, anche se nei primi anni incoraggia l'apprendimento che coinvolge tutti i sensi.
 Condivido l'approccio montessoriano, anche perché stimola la curiosità del bambino. Ecco perché sono convinta che un uso della tecnologia educativa, possa essere un buon strumento dello sviluppo sensoriale del bambino.
Ovvio, che la tecnologia non può sostituire l'applicazione pratica del metodo. Penso che la tecnologia sia uno strumento in più, che possa supportare il metodo.
Si dovrebbe creare una relazione delle attività in classe e l'uso della tecnologia.
L'applicazione Abc learnging, non é adatta per bambini che gia vanno a scuola.


Abc learning é un'applica…

Minecraft imparare giocando a scuola

Minecraft crea il tuo mondo didattico. Uno strumento educativo che permette la creazione di numerosi mondi.
Nella versione classica, il giocatore può creare il proprio mondo. In quella educativa, l'insegnante può usare il potenziale del gioco per creare lezioni interattive. I personaggi pixelosi e la grafica catturenno l'interesse di grandi e piccini.
Si possono svolgere delle lezioni interattive, dove gli alunni si sentiranno coinvolti in prima persona.

Si possono creare lezioni di ogni materia.
Nel video sotto, é possibile visionare una lezione di storia, dell'impero babilonese in diretta. I bambini euforici di provare il gioco. Ogni alunno con il proprio personaggio entra a babilonia, legge le insegne create dall'insegnante e cammina sulla mappa di babilonia.

L'alunno, si sente parte attiva della storia, come se entrasse dentro il libro di storia e vedesse in prima persona le opere e la cultura. 
Un fascino senza fine, i bambini entrano all'interno della le…

Learning apps: Crea la tua applicazione per i tuoi alunni

Learning apps, applicazione utile nel creare giochi interattivi e didattici per i propri studenti, la propria classe oppure per divertimento.

Facile ed intuitiva. Si possono trovare numerose applicazioni, divise per categorie. Se non trovate l'app desiderata, potete crearne una tutta vostra.

L'uso dell'applicazione learning apps, non richiede grandi capacità tecniche. L'applicazione é molto intuitiva e si usa facilmente.
Per creare un'applicazione, basta cliccare sul tasto crea app. Si aprirà una finestra, dove sono collocati diversi tamplate da usare. Si possono scegliere diverse tipologie di template, per creare giochi interattivi da usare in classe.
Questo é un esempio di gioco di memory card.

Vi consiglio la visione del video di App for prof. Nel video é possibile visionare tutte le funzionalità dell'applicativo. Potete trovare il video sul canale youtube del prof Luca Raina. Buon learning apps a tutti...

Tetris il gioco che stimola la prospettiva e l'osservazione

Tetris gioco 2d che stimola la prospettiva e l'osservazione.


Le dinamiche del gioco sono semplici, ogni giocatore dovra comporre un puzzle di blocchi. Si inizia con dei blocchi da dover incastrare. Ogni blocco dovrà combaciare con blocchi che si trovano sotto o alla base. Piu combinazioni si riescono ad effettuare più il gioco durerà.
I giocatori per incastrare i blocchi, dovranno ruotarli, cambiargli prospettiva, per combinarli nel miglior modo possibile.


Tetris, aiuta i bambini ad accrescere la loro intelligenza spaziale.
Sviluppa nei ragazzi, la capacità di riconoscere gli oggetti nello spazio, cambiare prospettiva ed assemblarli nel miglior modo possibile. Le tante  combinazioni che si possono creare, rendono il gioco ludico e divertente.

Quindi perché non proporre una bella partita a tetris, per sviluppare nei ragazzi le conoscenze spaziali e le prospettive?

Imparare divertendosi, per me risulta la base di tutto. Il divertento migliorerà l'apprendimento e il giocatore/al…

Ruzzle in classe: Il paloriere per creare giochi didattici in classe

Usare Ruzzle in classe, il paloriere che stimola la curiosità e il divertimento nei bambini.  L'applicazione può essere usata in classe, per diverse attività da svolgere, sia in gruppo che da soli.
Sotto, parlerò di alcune attività da poter svolgere.



Gioco di gruppo, per stimolare il team building nei ragazzi.

Come funziona l'attività formativa? L'insegnante proporra alla classe di dividersi in gruppi da cinque (un numero a  scelta dell'insegnante).
Si creeranno cinque squadre, ognuna capitanata da un giocatore.
Il capitano inserirà su ruzzle, le parole proposte dai compagni della sua squadra.

Qual é il materiale che occorre per svolgere l'attività? 1)Cinque telefonini
2)Applicazione ruzzle installata
3)Un account ruzzle per ogni squadra collegato a facebook

Dopo essersi accertati di possedere tutto il materiale. Possiamo dare inizio alla partita. Ogni gruppo si sfiderà, proponendo le proprie parole alla squadra avversaria. Chi avrà raggiunto il miglior punteggio, …

Lego serious play: Metodo per far comunicare il pensiero creativo e strategico

Lego serious play é uno strumento, pensato per facilitare i processi di comunicazione fra il pensiero creativo e strategico.

I mattoncini lego, mi hanno permesso di comunicare in modo più semplice . Ho rivisto nei mattoncini lego una bella possibilità.
"I mattoni per dare vita alle mie idee, pensieri"
Ogni posizione, ogni dettaglio creano una connessione fra il modo di pensare e la realtà circostante.

I pensieri prendono vita, si trasformano in torre oppure in alberi. La storia inizia quando si prendi fra le mani il primo mattoncino.
Adesso chiudete gli occhi ed immaginatevi di creare la vostra torre. Quanti mattoncini userete?
Chi può dirlo, io nella fase iniziale mi faccio guidare dall'istinto. Mattoncino su mattoncino, colore su colore, la torre prende forma. Quella torre nata dall'istinto, mostra una mia parte emozionale, che non desiderava altro di uscire fuori.
Le emozioni e il mio sentire sono li sul tavolo ed hanno creato la torre.
Nella fase successiva, mi …

Organizzare il programma scolastico con gli openbadges

Come organizzare il programma scolastico con gli openbadges? Basta selezionare gli argomenti chiave del programma. Creare gli openbadges dei micro argomenti più rilevanti. In poche parole, creare il sistema degli openbadges in base agli argomenti del programma da studiare. Ogni badges richiede l'inserimento di un'immagine, un titolo, una descrizione, un criterio.  I servizi che uso solitamente sono credly e badgr.io. Li uso perché presentano un piano gratuito ed inoltre si possono aggiungere link, legando gli openbadges a risorse esterne. Una volta creato il badges si possono inserire nelle categorie. Chi crea il badges potrà inoltrare i badges direttamente dalla piattaforma di utilizzo.


Come creare le categorie utili per organizzare il programma o classe? Si possono creare considerando le attività scolastiche da svolgere. Categorizzarli in base alle attività che l'insegnante reputerà più importanti.
Un esempio di categorie possono essere le seguenti:
Categoria Nozioni o …

Pedagogia con la tecnologia: openbadges per creare un modello pedagogico

La pedagogia con la tecnologia, sembra qualcosa di strano ma si può creare pedagogia tecnologica. 

Gli strumenti possono essere diversi.
Io ho pensato un modello pedagogico, che sfrutta l'importanza dell'immagine e della scrittura, che prevede la sequenza di azioni stabilite. Sto usando gli openbadges perché sono un formato  aperto e disponibile.

Openbadges: Immagine + Lettura testo + Azioni sequenziali + Condivisione e collezione.

Ogni openbadges può stimolare sia l'emisfero destro e sinistro.
Il primo emisfero sarà legato alla memoria per immagini e il secondo emisfero all'elaborazione del linguaggio.

Organizzando l'apprendimento con gli openbadges, si può stimolare entrambi gli emisferi.

Possiamo aggiungere risorse specifiche per alunni con problematiche di apprendimento.
Le risorse possono variare, andando da risorse per dsa, per ipovedenti, dislessici. Inoltre possiamo aggiungere risorse e documenti, usati per controllare se é piu attivo  l'emisfero sinis…

Firenze game: colleziona carte ed impara giocando

Firenze game, visita i luoghi e sblocca le carte. Questo gioco é un esempio di gamificazione. Gioco adatto a tutti, grandi e piccini. I bambini possono svolgere attività educative, che gli consentiranno di apprendere la storia, visitando i luoghi.
I bambini apprendono giocando, sfidando i propri avversari e scoprendo vicoli e posti nascosti. Un ottimo esempio di educazione, che va oltre le mura scolastiche e diventa apprendimento a 360°.

I luoghi diventano posti da esplorare e la storia diventa il mezzo per ricevere le proprie carte.



Consigliato a tutti, l'uso di questa applicazione.


Telegram - canali privati per comunicare con i propri alunni

Telegram, usare i canali privati per comunicare con i propri alunni.
Creare una comunicazione istantanea, dove inserire le informazioni utili alle lezioni.
Gli insegnanti possono creare il proprio canale privato, inviare il link di invito ai propri alunni ed iniziare la comunicazione.
Telegram usa una comunicazione istantanea, che arriva subito ai ragazzi, consentendo all'insegnante di creare una diversa sinergia nella propria classe.
Telegram facilita l'insegnante, perché ha introdotto nella chat diverse funzionalità, la ricerca di immagini, video e gif con il comando @pic, @youtube e @gif.



Inoltre insegnante può inserire testo, link, audio auto prodotto, video e file dal proprio dispositivo.
Ecco un possibile esempio di classe che usa telegram:


Buona lezione con telegram, spero vi piaccia. Fatemi sapere la vostra opinione sotto nei commenti.

Facebook usare i gruppi per creare una classe interattiva

Facebook, usare i gruppi nelle classi per creare classi capovolte.
Gli insegnanti possono usare i gruppi privati per creare classi interattive su facebook.

Gli insegnanti possono creare il gruppo, invitare i propri studenti ed inserire il materiale didattico.

Gli studenti possono ascoltare la lezione, in qualsiasi momento della giornata.
I gruppo permetterà al docente di gestire una classe capovolta, dove potrà creare sondaggi e caricare le lezioni della giornata successiva. Lo studente andrà a scuola conoscendo gia il contenuto della lezione. In questa maniera, il docente potrà creare attività di laboratorio, legate alla lezione.

Le conoscenze apprese tramite la visione del video, saranno confermate nell'applicazione pratica. Si passerà da conoscenza a competenze.

Twitter nella didattica: creare lezioni con il social network

Twitter nella didattica, la tecnologia ci insegna che possiamo imparare dagli altri.
Un nuovo modo di apprendere, per creare gamificazione in classe con contenuti di altre persone.
Le attività che si possono sottoporre ai propri studenti sono tante.

La prima che mi viene da suggerire, é la creazione di un tema, selezionando i tweet.

Tema tweet Potrebbe essere un'interessante attività ludica. L'insegnante potrebbe scegliere il tema e proporre agli studenti di comporre un puzzle con quella tematica. I ragazzi dovranno sviluppare l'argomento, non si limiteranno ad inserire i tweet. Gli studenti usando tweet di altre persone, creeranno dei nuovi contenuti.

I tweet serviranno per stimolare negli alunni, la voglia di scoprire e di creare. Rendendoli consapevoli che esistono diversi punti di vista.

Temi creati da ragazzi, che usando la tecnologia possono creare un nuovo contenuto,  dato dall'interazione del vecchio con l'aggiunta del sentire dei ragazzi.
Una didattica aff…

Post come difendersi dalla clonazione del proprio sito

Oggi una spiacevole notizia.
Effettuo la ricerca su google per capire a livello seo, lo stato d'indicizzazione del blog. L'amarissima sorpresa, un sito ha clonato le mie meta description, inserendo sia nel titolo che nelle immagini, alt e parole non attinenti.

Perché voglio condiverlo con voi? Perché chiunque si può trovare nella mia stessa situazione. Bene ricordatevi di respirare profondamente, ma vi accorgerete che le pratiche yoga servono ben poco. L'istante che ti accorgi dell'accaduto, il cervello va in panne ed inizia lo proliloquio momentaneo. Ritornando calmi, ecco le pratiche da considerarsi utili per fronteggiare il problema.

La prima cosa non vergognarsi.Tutti ci possiamo trovare nella stessa situazione e vi invito a parlarne tranquillamente.
Dopo questa premessa, iniziamo a conoscere il sito fake, ma probabilmente anche i dati che troveremo saranno fake come il sito. 

Però tentiamo, non si sa mai. Controllare il whois del sito, segnandoci il provider e tut…

Zero badges gli open badges su zeronet in un sistema decentralizzato

Zerobadges site gli openbadges su una rete decentralizzata. Un sito dove gli utenti possono emettere badge o mostrare i propri badge in un pacchetto. Inoltre, ZeroNet può offrire badge che mostrano risultati lavorativi o di donazione.


Come usare la rete zeronet? I creatori della rete zeronet, hanno reso le cose molto più semplici per gli utenti che usano il mobile. Hanno creato un app, che reindirizza alla rete zeronet.
In questa maniera basta installare l'applicazione e si aprirà una pagina, dove poter accedere ai servizi.



Facilissimo, veloce se sono presenti tanti nodi, che sostengono il servizio.

Perché usarla?
Veloce, non può essere censurata. Tutti i nodi che sostengono il sistema garantiscono, che il sistema non cada.

Per esempio se uso un servizio Zeroblog, se lo clono garantisco che il servizio rimanga su anche se, il nodo primario cade.

Mi piacerebbe testare il sevizio di zerobadges su zeronet.
Sarebbe grandioso se si riuscisse a decentralizzare il singolo openbadges, non…