Passa ai contenuti principali

Twitter nella didattica: creare lezioni con il social network


Fare didattica con un tweet


Twitter nella didattica, la tecnologia ci insegna che possiamo imparare dagli altri.


Un nuovo modo di apprendere, per creare gamificazione in classe con contenuti di altre persone.
Le attività che si possono sottoporre ai propri studenti sono tante.

La prima che mi viene da suggerire, é la creazione di un tema, selezionando i tweet.

Tema tweet

Potrebbe essere un'interessante attività ludica. L'insegnante potrebbe scegliere il tema e proporre agli studenti di comporre un puzzle con quella tematica. I ragazzi dovranno sviluppare l'argomento, non si limiteranno ad inserire i tweet. Gli studenti usando tweet di altre persone, creeranno dei nuovi contenuti.

I tweet serviranno per stimolare negli alunni, la voglia di scoprire e di creare. Rendendoli consapevoli che esistono diversi punti di vista.

Temi creati da ragazzi, che usando la tecnologia possono creare un nuovo contenuto,  dato dall'interazione del vecchio con l'aggiunta del sentire dei ragazzi.
Una didattica affine alle esigenze dello studente.

Un' altra attività ludica che mi sento di proporre, sono la creazioni delle mappe.
Creare mappe concettuali usando i tweet con gli hashtag specifici. Esempio di hashtag #apprendimento #ebook

Mappe concettuali tweet/ hashtag

L'insegnante sceglierebbe il tema e proporrebbe ai propri studenti di selezionare i tweet, contenuti nell'hashtag(tema principale).

Una mappa, con al centro il tema scelto dall'insegnante, legato agli tweet con il medesimo hashtag.
L'alunno potra scegliere in autonomia, i propri tweet da aggiungere alla sua mappa.
Tweet che affrontano lo stesso argomento, con una diversa prospettiva. La mappa dei tweet può dare un diverso punto di vista all'alunno, mostrando che uno stesso argomento può essere percepito in modo differente. Cosi si creerebbero mappe concettuali, che mostrano diverse sfaccettature. Per rendere il lavoro più completo, si potrebbe chiedere all'alunno di aggiungere la motivazione della scelta del tweet oppure approfondimenti sull'argomento.

Commenti

Post popolari in questo blog

Office 365 educational: Gratuito per docenti e studenti

Office 365, il software creato da microsoft, mette a disposizione delle scuole una versione gratuita.

L'iniziativa proposta da microsoft,prende in considerazione, le esigenze delle strutture scolastiche, che necessitano sempre di più di strumenti ludici per educare.

Gli istituti ed il personale docente possono richiedere, il software Office 365 educational gratuitamente.
Per effettuare la richiesta, basta inserire l'indirizzo mail dell'istituto dove si sta lavorando. L'indirizzo dovrà contenere l'url della scuola, non si possono usare account personali. Infatti, esistono alcuni requisiti da rispettare. La mail servirà per verificare, se l'insegnante lavora effettivamente nella scuola designata.

Il personale didattico può aderire, inserendo la mail dell'istituto nel format.
La richiesta verrà presa in carico e valutata entro qualche giorno o settimana.

Se la richiesta del docente venisse accettata. Il docente potrà usufruire, gratuitamente di office 365 edu…

Gioco con scratch per imparare nuove parole

Gioco con scratch per imparare nuove parole. Ricreare il gioco del nome,cose e città, modificandolo un po.


Questo gioco permette al bambino o bambini di rispondere alle domande della lettera selezionata.

https://scratch.mit.edu/projects/289086911/


Caccia al tesoro con credly e un lettore qrcode

La caccia al tesoro, é una dell'attività ludiche più belle da proporre agli alunni. 

Mette allegria, regala emozioni ed unisce la classe.
Anche se organizzarla in un micro ambiente, come la scuola non risulta semplice.

Io vi propongo un gioco, anzi una caccia al tesoro, che non necessita di grandi spazi.

Cosa serve per creare la nostra caccia al tesoro?
1)Qrcode associato all'openbadges
2)Applicazione che legge gli qrcode.
3)Indovinelli, enigmi da risolvere per passare alla tappa successiva.
4)Tanto entusiasmo

La caccia al tesoro per definirsi tale, necessita di un luogo ben definito e dei post-it da lasciare in giro. I post-it nel nostro caso conteranno un codice qrcode da scannerizzare. I bambini troveranno il codice, lo cattureranno e visioneranno la pagina del badges per risolvere l'enigma.

Questa caccia al tesoro può essere realizzata, grazie all'interazione fra due strumenti.


Il primo servizio Credly, consente di creare gli openbadges e di scaricarli anche in div…