Passa ai contenuti principali

Creare il blog di classe con wordpress

Creare il blog di classe con wordpress non risulta molto difficile. 

Cos'é wordpress?
Wordpress é un cms open source che viene usato da tanti utenti.
Per scaricarlo bisogna andare sul sito ufficiale Wordpress Download.
Badate bene nel selezionare la versione giusta. Controllate se necessitate della versione linux o Windows. Se usate altervista avete bisogno della versione per linux.

Una volta scaricata, bisogna scompattarla e copiarla sul nostro spazio web.

Come possiamo procedere?
Prima di tutto scompattiamo il file compresso che abbiamo scaricato.
Andiamo su altervista(segnalo questo hosting perché é gratuito).
Creiamo il nostro account, cliccando su crea sito.
Iniziamo con il compilare tutti i campi disponibili, scegliendo il nome del dominio, inserendo i dati personali, nome utente e  password.
Una volta completata la procedura, riceveremo una mail di conferma sulla nostra casella mail.

Adesso necessitiamo di scaricare filezilla.

Cos'é filezilla?
FileZilla Client è un software libero multipiattaforma che permette il trasferimento di file in Rete attraverso il protocollo FTP
In poche parole, filezilla si connette con lo spazio web acquistato e consente il passaggio dei contenuti che si trovano nel nostro pc al nostro spazio web.
Filezilla per accedere al nostro spazio web necessita di connettersi.
Filezilla per creare la connessione, necessita dei dati di accesso.
I dati di accesso sono quelli che abbiamo precedentemente inserito nell'atto di registrazione sul sito(nel nostro caso altervista).
I dati richiesti sono: host, nome e password.

L'host é il nome del sito: xxxxxx.altervita.org
Nome= nome utente
Password= password che abbiamo inserito
Solitamente viene chiesta la porta che é la porta 21.

Questi dati saranno utili per accedere al nostro filezilla. Una volta stabilita la connessione possiamo fare il passaggio dei file.
Permettendo cosi il passaggio delle risorse dal computer allo spazio web.

Come procedere?
Per selezionare tutti i file, bisogna premere CTRL+A. In questa maniera possiamo spostare tutti i file contemporaneamente. Una volta completato tutto il passaggio, si può procedere con l'installazione di wordpress.

Ma wordpress per essere installato necessita di un database.

Quindi andiamo sul pannello di controllo altervista e creiamo il nostro database.
Su altervista possiamo scegliere se creare un database free oppure crearne uno a pagamento. Io opterei per quello free.
Quando selezioniamo il database, vengono generati dei dati.
I dati generati dalla creazione del database, saranno usati per l'installazione di wordpress.

Come continuare con l'installazione?
Inserendo sul browser il nostro sito, saremo reindirizzati alla pagina di installazione wordpress. Proseguiamo tutta la procedura, inserendo tutti i dati utili.

Io non mi dilungo ancora, perché vi lascio in mani migliori. Inserisco sotto un video che mostra come installare wordpress su altervista. Questo video é sotto licenza creative commons.


Inoltre esistono alcuni servizi che gia hanno preinstallato wordpress. Se usate siteground potete attivare wordpress facilmente. Questo video é sotto licenza creative commons. Il video mostra l'installazione su siteground.



Se invece volete optare per una soluzione più comoda. Potete usare sempre wordpress.com, che consente di usare la versione online.

Una volta creato il vostro sito, potete scaricare l'applicazione cosí nei ritagli di tempo potete aggiungere risorse.

Fatemi sapere cosa ne pensate

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Gioco con scratch per imparare nuove parole

Gioco con scratch per imparare nuove parole. Ricreare il gioco del nome,cose e città, modificandolo un po.


Questo gioco permette al bambino o bambini di rispondere alle domande della lettera selezionata.

https://scratch.mit.edu/projects/289086911/


Creare un ambiente coabitativo per senzatetto

Un ambiente coabitativo per persone che stanno affrontando un periodo non bello. Quanto sarebbe bello, se fosse garantito come diritto costituzionale un'abitazione per tutti. Oppure concedere a persone senza fissa dimora uffici in disuso, ma spesso la burocrazia blocca il sistema e l'umanità verso le persone. Allora mi é venuta un'idea, perché non proporre tramite raccolta fondi ed interagendo con le istituzioni, la creazione di un ambiente coabitativo per le persone che non si possono permettere un'abitazione?  Le soluzioni ci sono e possono essere di facile realizzazione. Si possono usare case di legno anche a buon mercato, tipo quella leroy merlin. Che solo a 500 euro,  garantirebbe nelle notti gelide invernali un riparo,  a chi necessita di una casa. Si potrebbero posizionare in un suolo pubblico, tramite consenso dei comuni ed installare le casette. Inserendo una casetta a mo di cucina ed una a mo di bagno. Mentre le altre potrebbero servire per dormire. In questa…

Ebook scratch per una didattica che sorprende e stupisce

Ebook gratuito su kindle unlimited Scratch per una didattica che sorprende ed incuriosisce.
Ho cercato di creare un piccolo ebook che può risultare utile per chi voglia usare scratch nella didattica. L'ebook é rilasciato sotto licenza creative commons.
L'unico vincolo l'accreditamento al sito openbadges.it




Scratch Per Una Didattica C... by on Scribd
Spero che il libro vi piaccia..



Se doveste trovare errori segnalatemeli..
A breve le schede del gioco scratch ..