Passa ai contenuti principali

Una scuola umana:Riconosce i bisogni

I bambini piccole persone che vivono in una scuola pensata da grandi e per grandi. A volte, guardo la scuola, mi viene un po di tristezza. Una scuola che non aiuta né gli insegnanti né educa i bambini nel riconoscere i propri bisogni.
Ma esistono nella scuola, comunemente chiamate "standard", persone che la rendono speciale. Introducendo il loro amore e passione nella loro funzione. Sono i professori, che prima di essere insegnanti, sono persone. Quei insegnanti che pur stando in un contesto che non valorizza i bisogni degli alunni. Sviluppano loro stessi, un sistema che aiuta l'alunno a riconoscere i propri bisogni. Questo pensiero, é nato dalla visione di alcuni video dove alcuni insegnanti, prima di far entrare in classe gli alunni li accolgono. Ebbene si, accolgono i loro bambini che poi diventeranno gli adulti di un domani. Li accolgono, nel modo in cui gli alunni necessitano.
Abbracciandoli, se necessitano di un abbraccio. Dandogli una stretta di mano. Un cinque, se vogliono un'accoglienza festosa.
Insomma questi insegnanti, aiutano i bambini nel manifestare i loro bisogni e nel riconoscerli.

Magari quel bimbo, ha avuto una discussione in famiglia e l'abbraccio di quell'insegnante lo aiuterà ad affrontare meglio il diverbio. In quel modo, l'insegnante ignara di tutto. Mostrando un po di empatia e di umanità al bambino, lo sta aiutando nell'affrontare la sua vita quotidiana..e quei bimbi crescendo, faranno lo stesso con i loro figli oppure alunni. Un atto d'amore che aiuta. Soprattutto in un mondo che non considera l'empatia.

Commenti

Post popolari in questo blog

Gioco con scratch per imparare nuove parole

Gioco con scratch per imparare nuove parole. Ricreare il gioco del nome,cose e città, modificandolo un po.


Questo gioco permette al bambino o bambini di rispondere alle domande della lettera selezionata.

https://scratch.mit.edu/projects/289086911/


Creare un ambiente coabitativo per senzatetto

Un ambiente coabitativo per persone che stanno affrontando un periodo non bello. Quanto sarebbe bello, se fosse garantito come diritto costituzionale un'abitazione per tutti. Oppure concedere a persone senza fissa dimora uffici in disuso, ma spesso la burocrazia blocca il sistema e l'umanità verso le persone. Allora mi é venuta un'idea, perché non proporre tramite raccolta fondi ed interagendo con le istituzioni, la creazione di un ambiente coabitativo per le persone che non si possono permettere un'abitazione?  Le soluzioni ci sono e possono essere di facile realizzazione. Si possono usare case di legno anche a buon mercato, tipo quella leroy merlin. Che solo a 500 euro,  garantirebbe nelle notti gelide invernali un riparo,  a chi necessita di una casa. Si potrebbero posizionare in un suolo pubblico, tramite consenso dei comuni ed installare le casette. Inserendo una casetta a mo di cucina ed una a mo di bagno. Mentre le altre potrebbero servire per dormire. In questa…

Ebook scratch per una didattica che sorprende e stupisce

Ebook gratuito su kindle unlimited Scratch per una didattica che sorprende ed incuriosisce.
Ho cercato di creare un piccolo ebook che può risultare utile per chi voglia usare scratch nella didattica. L'ebook é rilasciato sotto licenza creative commons.
L'unico vincolo l'accreditamento al sito openbadges.it




Scratch Per Una Didattica C... by on Scribd
Spero che il libro vi piaccia..



Se doveste trovare errori segnalatemeli..
A breve le schede del gioco scratch ..