Passa ai contenuti principali

Giocando Impari la matematica, l'addizione e la sottrazione

Imparare la matematica, con la maestra che ti domanda:

Quanto fa 1+2? e 5-3?  
Spiegando e rispiegando, non é molto divertente, ma la matematica può diventarlo, se la impariamo giocando.
Il divertimento, non può mancare nella formazione, soprattutto con i bambini piccoli. Molti studi scientifici dimostrano, che il divertimento stimola la memoria e migliora l'apprendimento di nuovi concetti, quindi é consigliato per qualsiasi tipologia di formazione.

Come possiamo trasformare la lezione di matematica in un gioco?

Usando un gioco conosciuto da tutti , la battaglia navale e riadattandola, per insegnare l'addizione e la sottrazione ai bambini.

Gioca con la matematica

Come procedere nella preparazione della lezione?

Creiamo le nostre barchettine ed inseriamo al loro interno un numero, che va da 0 a 10.
Poi passiamo, con la creazione delle tessere, utili per trovare la barca ed affondarla. Queste tessere, contengono al loro interno, le lettere da A a Z. Continuiamo con la creazione del cartonino mare, dove saranno collocate le barche, inserendole sopra le lettere disegnate, negli abissi dei fondali. 
O almeno,  cosi diciamo ai ragazzi per catturare maggiormente l'attenzione, ma in fin dei conti fa ridere anche me :D lol. 
Alla fine toccherà, alla creazione del tabellone battaglia alla matematica e alle tessere bianche, per aiutare i bambini nelle operazioni.

Le navi affondate dalla matematica


Come funziona il gioco?
La maestra divide gli alunni in coppia, ogni coppia sarà dotata del materiale per svolgere l'attività. Il gioco é per due. 

Gli ultimi accorgimenti prima che il gioco inizii.
Ogni barca verrà posizionata, nello sfondo mare, con sopra le lettere disegnate. Ogni barca verrà associata ad una lettera, a scelta dello studente.

Le regole del gioco sono semplici:
Gli alunni, a turno, prenderanno una tessere con la lettera disegnata, che poi verra messa da parte, dirà al suo avversario la lettera pescata.
Se la barchetta dell'avversario, sarà presente nella lettera prescelta, la barca verra affondata.
Ogni barca presenta al suo interno un numero. L'avversario dovra leggere, il numero associato alla barchetta affondata, che verrà inserita sulla tabella, battaglia alla matematica. Il gioco si ripete anche per l'altro alunno. 

Come si sceglie se eseguire un'addizione o una sottrazione?

Sarà il destino e poi il buon senso, ahhaha.
Se il numero, della seconda barchetta menzionata, sara maggiore del numero della prima, sarà addizione. Se invece il numero della seconda barchetta sarà inferiore al numero della prima, sarà sottrazione.
Gli alunni saranno dotati di tessere bianche, per aiutarsi nel conteggio del risultato, come se fossero le dita delle mani.
Finito il gioco, i bambini trascriveranno i risultati ottenuti sul quadernone, ed eventualmente verranno praticate le correzioni.

Questo é il metodo che ho pensato, fatemi sapere se vi piace, buona matematica a tutti. Bello imparare giocando.

Commenti

Post popolari in questo blog

Office 365 educational: Gratuito per docenti e studenti

Office 365, il software creato da microsoft, mette a disposizione delle scuole una versione gratuita.

L'iniziativa proposta da microsoft,prende in considerazione, le esigenze delle strutture scolastiche, che necessitano sempre di più di strumenti ludici per educare.

Gli istituti ed il personale docente possono richiedere, il software Office 365 educational gratuitamente.
Per effettuare la richiesta, basta inserire l'indirizzo mail dell'istituto dove si sta lavorando. L'indirizzo dovrà contenere l'url della scuola, non si possono usare account personali. Infatti, esistono alcuni requisiti da rispettare. La mail servirà per verificare, se l'insegnante lavora effettivamente nella scuola designata.

Il personale didattico può aderire, inserendo la mail dell'istituto nel format.
La richiesta verrà presa in carico e valutata entro qualche giorno o settimana.

Se la richiesta del docente venisse accettata. Il docente potrà usufruire, gratuitamente di office 365 edu…

Learning apps: Crea la tua applicazione per i tuoi alunni

Learning apps, applicazione utile nel creare giochi interattivi e didattici per i propri studenti, la propria classe oppure per divertimento.

Facile ed intuitiva. Si possono trovare numerose applicazioni, divise per categorie. Se non trovate l'app desiderata, potete crearne una tutta vostra.

L'uso dell'applicazione learning apps, non richiede grandi capacità tecniche. L'applicazione é molto intuitiva e si usa facilmente.
Per creare un'applicazione, basta cliccare sul tasto crea app. Si aprirà una finestra, dove sono collocati diversi tamplate da usare. Si possono scegliere diverse tipologie di template, per creare giochi interattivi da usare in classe.
Questo é un esempio di gioco di memory card.

Vi consiglio la visione del video di App for prof. Nel video é possibile visionare tutte le funzionalità dell'applicativo. Potete trovare il video sul canale youtube del prof Luca Raina. Buon learning apps a tutti...

Lim collegate allo smartphone: Lezioni multimediali

L'uso della lim ha cambiato l'insegnamento, rendendolo più collaborativo ed interattivo. 
Queste lavagne permettono l'approfondimento di tanti argomenti, visionando risorse disponibili sul web.
Le lim si possono collegare sia con il pc che allo smartphone. Oggi, mi piacerebbe legarlo allo smartphone.

Come si possono collegare?
Le lim possono essere collegate tramite appositi dispositivi, come google cast o altri device più economici al proprio smartphone.
Questa sarebbe la soluzione più tranquilla per accedere ai contenuti del proprio smartphone con la Lim.
In questa maniera si possono creare lezioni con le applicazioni installate sul telefonino.

Per chi vuole smanettare, esiste una via più economica ma un po più insidiosa.
Come procedere?
Scaricando l'applicazione teamviewer quicksupport sul proprio smartphone.
Si può scaricare la versione per android da google play store. Ecco il link
Una volta scaricata procediamo con l'installazione e con il collegare i disposit…