Passa ai contenuti principali

Openbadges il valore pedagogico:le materie come microbiettivi

Openbadges un nuovo metodo pedagogico: I bambini non sono voti, stimoliamo la loro curiosità. Puntiamo sul modello pedagogico 3.0.

Openbadges gamificazione

Qual'é la difficolta maggiore per un insegnante? 

Cogliere l'attenzione dei propri alunni e motivarli giorno per giorno.
Le insegnanti, cercano di spronare gli alunni, coinvolgendoli, ma il  modello d'apprendimento non incentiva la motivazione dell'alunno. Ragazzi, sempre più demotivati, con un alto calo d'attenzione, che causa una scarsa motivazione verso lo studio. Il risultato finale: i ragazzi studiano per i voti.

Qual'é il problema?
Il voto diventa la meta, i ragazzi si identificano nel voto. Classificandosi in base ad esso.

Qual'é la soluzione?
Un nuovo modello di apprendimento, incentrato sul percorso, per raggiungere l'obiettivo.
Essendo di parte, ho immaginato un sistema basato sugli openbadges.
Il motivo numero uno, credo fortemente nel potere degli openbadges. Numero 2, penso siano utili perché non etichettano gli alunni. Raggiungi il traguardo, ricevi l'openbadges.
Siamo arrivati al numero 3, sono facili da usare tramite i servizi gratuiti, credly o openbadges.me. Si possono catalogare sul backpack di mozilla.

Come catalogare gli openbadges?

Prima di tutto, bisogna creare un account sul backpack di mozilla, per ogni alunno. I badges inseriti, possono essere raggruppati, con le categorie. Le categorie possono richiamare le materie da studiare.

Esempio:
Categoria: Scienza che contiene 3 openbadges (le piante, il corpo umano, la circolazione)

oppure
Categoria: Sistema nervoso che contiene due openbadges(sistema nervoso autonomo, sistema nervoso periferico)

Può essere ripetuto per tutte le materie.
Potete scegliere di non categorizzare gli openbadges, quindi il backpack dei ragazzi  mostrerà tutti gli openbadges insieme.

Perché usare questo modello basato sugli openbadges?

1)Pone l'attenzione sullo studio e meno sull'obiettivo voto. Gli alunni, sono motivati e non si spaventano della votazione. Si impegnano, maggiormente sul metodo, per raggiungere l'obiettivo. L'openbadges é uguale per tutti, non avvengono discriminazioni.

2)Gli openbadges sono giocosi, divertenti. Rimangono impressi nella mente. Pensiamo per immagini, quindi il cervello ci ringrazierà.

3)Creare le categorie sul backpack di mozilla, sviluppa nei ragazzi il pensiero logico matematico.
La categorizzazione del processo, divide l'obiettivo scienza, in altri piccoli obiettivi.
Come se fosse una guida, un iter da seguire, non si categorizzano i ragazzi ma si incentivano.

Openbadges finale
Openbadges1+ Openbadges2+ Openbadges3

Un obiettivo grande, suddiviso in tre microbiettivi, che danno la spinta, tramite il rilascio dell'openbadges, per raggiungere l'obiettivo successivo. 


Dite la vostra sotto nei commenti.



Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Office 365 educational: Gratuito per docenti e studenti

Office 365, il software creato da microsoft, mette a disposizione delle scuole una versione gratuita.

L'iniziativa proposta da microsoft,prende in considerazione, le esigenze delle strutture scolastiche, che necessitano sempre di più di strumenti ludici per educare.

Gli istituti ed il personale docente possono richiedere, il software Office 365 educational gratuitamente.
Per effettuare la richiesta, basta inserire l'indirizzo mail dell'istituto dove si sta lavorando. L'indirizzo dovrà contenere l'url della scuola, non si possono usare account personali. Infatti, esistono alcuni requisiti da rispettare. La mail servirà per verificare, se l'insegnante lavora effettivamente nella scuola designata.

Il personale didattico può aderire, inserendo la mail dell'istituto nel format.
La richiesta verrà presa in carico e valutata entro qualche giorno o settimana.

Se la richiesta del docente venisse accettata. Il docente potrà usufruire, gratuitamente di office 365 edu…

Pedagogia come scienza: La pagina facebook di passione pedagogica

Una raccolta di risorse pedagogiche sulla pagina di passione pedagogica.
Chi ama la pedagogia, come scienza e cerca sempre nuovi spunti didattici, su come creare nuove attività pedagogiche, troverà la pagina di passione pedagogia entusiasmante.
Una pagina che raccoglie risorse, materiali visivi e multimediali, che trattano di pedagogia.
Una pedagogia intesa come scienza, che stimola il bambino sensorialmente.
L'apprendimento diventa dinamico, interattivo, colorato e sensoriale. Il gioco entra a far parte del processo formativo. I bambini apprendono giocando, senza perdere contatto con la loro natura innata. La stimolazione sensoriale permette al bambino, di crearsi un suo archivio emozionale. Che gli donerà una base sicura, utile nei momenti difficili, anche in età adulta. Le attività proposte dalla pagina, stimolano sia le soft skill e la percezione del bambino. Le bottiglie della calma, aiutano il bambino nei momenti di difficoltà. Mentre le attività per associazioni, introduco…

Learning apps: Crea la tua applicazione per i tuoi alunni

Learning apps, applicazione utile nel creare giochi interattivi e didattici per i propri studenti, la propria classe oppure per divertimento.

Facile ed intuitiva. Si possono trovare numerose applicazioni, divise per categorie. Se non trovate l'app desiderata, potete crearne una tutta vostra.

L'uso dell'applicazione learning apps, non richiede grandi capacità tecniche. L'applicazione é molto intuitiva e si usa facilmente.
Per creare un'applicazione, basta cliccare sul tasto crea app. Si aprirà una finestra, dove sono collocati diversi tamplate da usare. Si possono scegliere diverse tipologie di template, per creare giochi interattivi da usare in classe.
Questo é un esempio di gioco di memory card.

Vi consiglio la visione del video di App for prof. Nel video é possibile visionare tutte le funzionalità dell'applicativo. Potete trovare il video sul canale youtube del prof Luca Raina. Buon learning apps a tutti...