Passa ai contenuti principali

Scuole con risorse didattiche condivise

Scuole con risorse condivise, alla portata di tutti.  L'apprendimento collaborativo, che crea connessioni, fra persone e permette la diffusione della cultura.


Una conoscenza libera, fluttuante, non necessita di pareti ma di ponti, che uniscono e creano nuove conoscenze.
Quale posto più adatto, se non la scuola, l'ambiente che crea le giovani menti.

Come rendere la scuola, un luogo, dove la conoscenza si muove liberamente?
Il sistema che sto testando, per rendere la conoscenza condivisa, é moodle.
Trattando di conoscenza, entrano in gioco le scuole, allora perché non creare un network di scuole con risorse condivise?
Gli insegnanti, possono condividere le proprie risorse didattiche e gli studenti visionarle, ascoltando più punti di vista sullo stesso argomento.

Come funzionerebbe il sistema?
Si basa sul sistema moodle e sulla sua capacità di inserire tante risorse didattiche.
La scuola necessità di un sito, con dentro installato moodle e del personale tecnico, che creerà l'istanza con le risorse condivise.


Qual'é l'obiettivo del network di scuole?
Migliorare la qualità dell'educazione ed aiutare gli insegnanti.
Creare un database di risorse condivise per le scuole. Ogni scuola, se vorrà, potrà creare le proprie risorse condivise, aiutando il processo formativo.
Rendendo le risorse accessibili, agli insegnanti di altri istituti.


Quante volte gli insegnanti, non riescono a trovare materiale aggiuntivo, per le proprie lezioni?
Tante volte :(..
Questo network di scuole, vuole trovare una soluzione, a questo problema, in questa maniera, ogni scuola che usa moodle, avrà una sezione di risorse condivise, che potrà essere utilizzata dai colleghi di altri istituti.

Come gli insegnanti esterni, potranno accedere alle risorse condivise?
Registrandosi nella sezione risorse condivise, inserendo i dati dell'istituto e voilà, potranno inoltrare le risorse condivise ai propri studenti.
Questo network di scuole, renderà il lavoro degli insegnanti più semplice, rendendo l'apprendimento più completo, variegato e libero.


Come funziona tecnicamente?

Il portale moodle dell'istituto, presenterà all'interno della home page, una sezione con risorse condivise. Le risorse condivise saranno create dagli insegnanti della scuola di origine.


Il sito ê  Coxxxxxxx.com, la sezione
diventerebbe risorse.coxxxxx.com

In questa sezione, si richiederà il login all'insegnante esterno, una volta effettuato l'accesso, gli insegnanti potranno condividere le risorse, con i propri studenti, dotandoli solo dei permessi di lettura per le lezioni.

Qual'é la differenza fra l'insegnante dell'istituto e quello esterno, nell'uso della piattaforma?
L'insegnante dell'istituto, potrà accedere a tutto il sito, creando corsi per la propria scuola, gestendo i propri alunni e darà una mano, per la creazione delle risorse condivise (database esterno). Gli insegnanti esterni, potranno accedere solo alla parte risorse condivise, gestire i propri alunni e risorse condivise.


Come rendere accessibile le risorse agli alunni degli altri istituti?
Gli insegnanti esterni, che accedono alle risorse condivise, potranno invitare i propri studenti tramite mail.
Una volta che lo studente,avrà confermato l'account, l'insegnante gli consiglierà di scaricare l'applicazione moodle mobile.
L'applicazione moodle mobile, include una funzione cambio sito, per inserire più siti all'applicazione.
Questa funzionalità, rende accessibili più siti moodle, direttamente dall'applicazione.
Gli studenti potranno visionare, le lezioni sia del loro istituto, ma anche le risorse condivise dagli altri istituti.

Moodle scuole unite


Come aggiungere siti su moodle mobile?
Sul menu sinistro, scorrete in fondo, finché non trovate il tasto, cambio.
Cliccateci su e si aprirà una nuova pagina, questa volta in alto a destra, troverete l'icone penna e più. Cliccando sulla penna, modificherete il sito, se invece  cliccate sull'icona più, né  aggiungerete uno nuovo.

Altre funzioni, che renderebbero il sistema più interattivo, sono gli openbadges e il rilascio del materiale didattico, sotto licenza creative commons.

Utilizzare le licenze aperte, non significa perdere i diritti sull'opera, ma rendere la cultura un bene di tutti, accessibile e gratuita.

Commenti

Post popolari in questo blog

Eduopen network universitario usa gli openbadges

Eduopen, network universitario usa gli openbadges.
Il progetto eduopen, diffonde i concetti di cultura aperta e dell'apprendimento lifelong learning.
La piattaforma eduopen mette a disposizione corsi per tutti.
I corsi disponibili, all'interno della piattaforma sono sotto licenze creative commons, quindi possono essere ridistribuiti. Anche, se vi consiglio di chiedere il permesso, a chi crea il corso, sono pur sempre corsi universitari.

Ogni utente può visionare corsi, partecipare alle attività e ricevere i certificati, oltre l'openbadges.
Una volta scelto il corso, l'utente potrà visionare i video, partecipare alle attività proposte dal docente. Gli utenti registrati, che non sono iscritti a nessuna facoltà, riceveranno a fine corso, l'attestato di partecipazione, oltre l'openbadges.

Gli studenti universitari, possono ricevere  anche Crediti Formativi Universitari, a fine corso.

Eduopen

Alfabeto scarabeo in classe: Imparo giocando

Richiedi l'openbadges impara e gioca, scrivendo sotto nei commenti.

Impariamo giocando, usiamo la fantasia per coinvolgere gli alunni. 
Un famoso ritornello faceva quasi cosi..
Basta un poco di... humor e la lezione va giù.  La lezion va giù, la lezione va giù.
Tutti impareran di più..
Diciamo la verità, qualche piccola modifica nel testo, é stata fatta.

L'humor e la fantasia nelle lezioni, rendono quest'ultima più giocosa ed interattiva.
Allora, perché non insegnare, l'alfabeto con lo scarabeo?
Un gioco che conosciamo un po tutti.

Come crearlo facilmente?
Basta prendere un foglio, dividerlo, tagliarlo e creare le tessere. Una volta, create le tessere, possiamo scrivere le lettere sopra.  Una tessera corrisponde ad una lettera.


Le tessere e lettere possono essere personalizzate, inserendo colori sul fronte oppure sul retro. Sta a voi scegliere.
Ogni alunno avrà le sue, 21 caratteri e creerà le parole a turnazione.
Ogni giocatore avrà 8 tessere, da poter usare. Una volta…

Open badges: Uso classbadges per gestire la classe

Openbadges Uso classbadges condividilo sui social.Questo badges si rivolge agli insegnanti tecnologici. Insegnante 2.0 per una scuola digitale, ma attenta all'esigenze dell'alunno.


Sei un insegnante?  Vuoi trovare un servizio che ti permetta di gestire facilmente la tua classe?

Usa classbadges.

Cos'é classbadges?
É una piattaforma, che aiuta l'insegnante nella gestione delle proprie classi.
In pochi istanti, inserisci le tue classi, aggiungi gli studenti e gestisci i badges che invii agli studenti.
L'insegnante può facilmente visionare l'andamento della classe, se gli studenti ricevono i badges.
Questa é un esempio di scuola, che utilizza la gamificazione per coinvolgere i propri studenti.

Questo video mostra il funzionamento di classbadges, facile, intuitivo e free.


Ricevi l'openbadges uso classbadges, direttamente sulla tua casella mail.